Competizione svoltasi sul tracciato dello storico “Circuito Stradale del Mugello” nei giorni 11, 12 e 13 giugno 2010 per auto storiche (Rally, Regolarità, Sport e Parata Turismo, Granturismo e Sport e Rally).

La prima tappa ha avuto inizio sabato 12 alle ore 12,01 con partenza ed arrivo da Firenzuola, nella piazza di Firenzuola con questo itinerario: Peglio, Raticosa, Pietramala, La Casetta, Firenzuola, Badia di Moscheta, Passo del Giogo, Scarperia, Autodromo del Mugello (riordino), Sant’ Agata, Galliano, Panna, Passo della Futa, Cornacchia, Firenzuola. Qualcosa più di 100 Km. ripetuti due volte, con 8 prove speciali per complessivi 70 Km circa.
Nella seconda tappa che si è svolta domenica 13 i concorrenti si sono cimentati in due giri del percorso classico di circa 62 Km., con partenza da Firenzuola alle 11,01 della prima auto ed un riordino nel corso del primo giro a Scarperia. Le prove speciali sono state 2; la prima da Firenzuola a La Casetta senza interessare la statale della Futa mentre la seconda con partenza da Omomorto, attraverso il classico Passo del Giogo, al bivio di Casanuova.

VETTURE AMMESSE:

RALLY:
Manifestazione riservata a vetture abilitate alla circolazione su strade pubbliche del primo gruppo (periodi D, E, F, G1), del secondo gruppo (periodi G2, H1) e del terzo gruppo (periodi H2, I), delle categorie T, GT, TC, GTS, GTP1, GTP2, GTP3 e Biposto Corsa (BC con numeri di omologazione da 220 a 255) omologate come Gruppo 4 dal 1.1.1966 all’1 .1.1969 e come Gruppo 5 nel 1970. Valida per il Campionato, Trofeo e Coppa CSAI Rally, Challenge 1300, Trofeo A112 Abarth.

REGOLARITA’ SPORT:
Vetture appartenenti alle divisioni previste del Cap.2 delle NS23 dell’Annuario delle categorie T, TC, GT, GTS, GTP e BC costruite entro il 1986, inserite nelle proprie divisioni. 

PARATA:
Nella Parata “Mugello Classico”, che sarà consentita ad un massimo di 50 autostoriche, verrà data la possibilità di percorrere “en souplesse” alcuni tratti chiusi al traffico. I partecipanti alla parata percorreranno un solo giro dei due previsti in ciascun giorno di gara.

Condividi con: